Barbecue: come scegliere quello giusto

Che sia in giardino o sul balcone il barbecue è ormai parte integrante dell’arredo di casa. Il barbecue rappresenta la compagnia ed il mangiar sano.

A questo proposito bisogna dire che oggi abbiamo imparato che il barbecue può essere comodamente utilizzato per l’alimentazione di tutti i giorni e non richiede un’attenzione che porta via ore. Tutto sta appunto nella capacità di sfruttarlo al meglio delle sue potenzialità.

Per rispondere con soddisfazione alle diverse esigenze esistono vari modelli che si differenziano per dimensione e/o metodo di cottura.
Come per la scelta dell’abitazione il primo acquisto resterà nel cuore ma probabilmente si sentirà presto l’esigenza di “evolvere” e poter godere di qualche requisito in più.

Cosa distingue la cottura al barbecue rispetto al camino?
La presenza del coperchio che permette una cottura omogenea anche degli alimenti di grande spessore ed il controllo dell’umidità all’interno del barbecue con il controllo dell’aria e del calore nel bruciatore.
Tutto questo per ottenere una cottura croccante fuori e morbida dentro e grossi tranci di carne che restano squisitamente morbidi.
Cucinando alla griglia i succhi rilasciati dai cibi entrano in contatto con il calore che si trasformano in vapore a contatto con le barre e ricadono sul cibo mantenendolo morbido e donandogli il classico sapore di “barbecue”.

Per procedere alla scelta del barbecue bisogna tenere conto di che spazio si ha a disposizione, se  minimo o un ambiente ampio fuori casa, se la zona è vicina alla fornitura di gas, acqua e luce, se è riparata da sole e pioggia, se lo si sfrutterà per cuocere una braciola ogni tanto o si preferisce una vera e propria postazione completa ed articolata sfruttabile il più possibile.

Una volta fatte le dovute valutazioni si deve scegliere tra un barbecue a gas, a carbone o elettrico, tutte soluzioni valide che non intaccano sul risultato finale che è legato alla temperatura del barbecue e da come si distribuisce al suo interno.

BARBECUE A GAS

bbq-gasComodo perché si accende e funziona come il classico fornello di casa ed è pronto per la cottura in 10/15 minuti.
È composto da un bracere sul quale è fissato il coperchio, all’interno si trovano i classici bruciatori orizzontali e verticali e le più innovative piastre laterali che sfruttano gli infrarossi, le barre aromatizzanti per l’evaporazione dei liquidi provenienti dal cibo e le griglie di cottura dove posare il cibo. Esternamente, posta sotto al bracere, si trova la vaschetta per la raccolta dei grassi.

La temperatura all’interno del bracere, sempre costante ed uniforme, viene regolata dalle manopole dei bruciatori, con questa semplice operazione è possibile impostare un diverso metodo di cottura a seconda delle pietanze gestendo separatamente le varie zone di cottura.

BARBECUE A CARBONELLA O A LEGNA

bbq-carboneQuesto è il barbecue più conosciuto, molto più semplice a vedersi ma necessita di una certa capacità ed esperienza per raggiungere risultati soddisfacenti.
È composto da un bracere dotato di prese d’aria nella zona inferiore per la regolazione dell’ossigeno in entrata, all’interno si pone il combustibile, da una griglia di cottura, un coperchio composto di termometro esterno e delle piccole prese d’aria per mantenere la temperatura costante ed esternamente della vaschetta di raccolta grassi residui posta sotto al bracere.

Il carbone raggiunge temperature molto alte che tendono gradualmente a scendere, per questo richiede una certa attenzione perché la temperatura all’interno resti costante.
Infine servono 40/50 minuti per portarlo a temperatura e iniziare a cucinare, l’alternativa è utilizzare una ciminiera che permette di accelerare i tempi in cui i bricchetti diventano incandescenti.

BARBECUE ELETTRICO

bbq_elettricoIdeale per i piccoli spazi e decisamente di facile utilizzo questo tipo di barbecue si accende e si utilizza con molta facilità grazie all’alimentazione a corrente che però non può raggiungere temperature particolarmente alte per non consumare troppo, ciò nonostante offre una cottura diretta qualitativamente buona.

È composto di un bracere, una resistenza elettrica estesa su tutto il piano di cottura, una griglia di cottura scaldata dalla resistenza, il puntuale coperchio dotato di termometro e la vaschetta per la raccolta dei sughi di cottura.
Per raggiungere la temperatura ideale ci impiega circa una ventina di minuti e si utilizza come si farebbe con una bistecchiera.

PIASTRE IN ACCIAIO INOX

piastra-InoxNon si tratta di barbecue per l’assenza del coperchio ma per una vita ancora più facile e dei risultati davvero meritevoli si può optare anche per una piastra in acciaio Inox, pronta per la cottura in pochi minuti si pulisce, a fine utilizzo, in ancora meno tempo!
La piastra in acciaio permette di cucinare qualsiasi pietanza senza olio, senza provocare fumi e mescolare i sapori, in maniera professionale esaltando i sapori naturali perché non vengono mai contaminati da fumi e sughi di cottura.

È composta da una piastra di cottura in acciaio Inox, i bruciatori e la vaschetta di raccolta grassi.
Una volta accesa il fuoco riscalderà velocemente la piastra per conduzione e sarà possibile scegliere la temperatura di cottura per mezzo delle manopole, la piastra può essere contemporaneamente utilizzata anche come fornello a induzione per la preparazione di pietanze in pentola o padella.

Una volta compresi i vari metodi di cottura, i tempi di accensione ed eventualmente quelli di manutenzione, la scelta del primo barbecue deve anche essere una scelta fatta un po’ a pelle perché in fin dei conti questo strumento non deve essere considerato supplementare alla cucina tradizionale ma integrato al 100% e sfruttato al massimo.

Con lo strumento giusto è possibile fare una bella grigliata anche durante un'uscita fuori porta.
Con lo strumento giusto è possibile fare una bella grigliata anche durante un’uscita fuori porta.

Per concludere quando non ci sono problemi di spazio ma non si desidera attendere molto per iniziare a cucinare vale la pena considerare l’acquisto di un barbecue a gas, se si preferisce vivere una vera esperienza da griller e si vuole adoperare il barbecue nel tempo libero il prodotto giusto è quello a carbone, in entrambi i casi l’utilizzo sarà talmente ampio da permettere un continuo miglioramento e provare ricette sempre più articolate con grande soddisfazione. Infine se lo spazio è poco, il tempo anche e si cucina per poche persone vale la pena considerare il barbecue elettrico.
Storia a parte per le piastre in acciaio Inox che si discostano dal mondo barbecue ma permettono possibilità e risultati davvero straordinari.

Una volta scelto e provato il barbecue sarà indispensabile impegnarsi le prime volte e non scoraggiarsi subito, se lo strumento è di qualità non potrà essere colpa sua se i risultati non saranno pienamente soddisfacenti, allora basterà rivolgersi a noi o informarsi da chi è più esperto per conoscere la tecnica migliore da adottare davanti ad ogni difficoltà.

Una volta presa dimestichezza ed alimentata la passione si aprirà un vasto ed appassionante mondo sugli accessori e gli strumenti per utilizzare il barbecue al meglio o di ricettari super fantasiosi per sbizzarrirsi ma di questo magari parleremo più avanti.

Barbecue d’inverno?

Possiedi un barbecue o lo hai ricevuto per Natale?
Non aspettare primavera per iniziare a dare libero sfogo alla creatività, il vero “griller” non teme le stagioni.

Non c’è proprio bisogno di mettere da parte il barbecue fino alla prossima estate anzi, pensandoci bene poi rischia di diventare troppo caldo per mettersi davanti alle braci e allora è giunto il momento di sfatare il mito che vede noi italiani rinunciare a una bella grigliata da dicembre a febbraio.

arredi per esternoMagari hai acquistato da poco dei fantastici complementi d’arredo per il tuo giardino ed è un peccato metterli in letargo, invita i tuoi amici ad un barbecue a casa e stupiscili allestendo la zona cottura fuori dalla porta del soggiorno così che anche chi resta al calduccio sentirà i fantastici profumi che il cibo in cottura emana.

Chi ti assisterà davanti al barbecue potrà condividere con te un drink o una birra che di certo non rischieranno di scaldarsi, vedrai che il numero di amici che sceglieranno di farti compagnia continuerà ad aumentare.
vinbruléLe condizioni sono ideali, i vicini non si lamenteranno di odori ed eventuali fumi e non dovrete cimentarvi nella caccia alle zanzare!
I commensali rimasti in casa potranno pensare alla preparazione della tavola e a quella di un buon vin brulé che sarà di certo apprezzato da tutti!

Per velocizzare il preriscaldamento del barbecue mantieni pulito ed asciutto il sistema raccogli grassi o cenere e nel caso di barbecue a carbone tieni a disposizione un po’ di bricchetti in più.
Inizia con anticipo, i tempi si potrebbero diluire un po’ a causa della bassa temperatura esterna, griglia il più possibile a coperchio chiuso ed utilizza il termometro soprattutto perché cambiano i tempi di cottura rispetto ad un utilizzo estivo del barbecue.

piuminoStare all’aperto vedrai che non sarà un problema ma se sei freddoloso puoi pensare a un abbigliamento adeguato, ci sono marche specializzate in abbigliamento tecnico che propongono indumenti molto belli ed altrettanto performanti, non è necessario raggiungere l’Everest per apprezzarne le proprietà.

Una volta terminata la cottura il calore della casa e della bella compagnia faranno da cornice ad un appuntamento originale e decisamente appetitoso!

pizzaUna variante sul tema è un invito per mangiare la pizza, che sarà rigorosamente cucinata al barbecue servendosi degli accessori idonei.

Ho già l’acquolina in bocca….