3 consigli su come acquistare attrezzatura da montagna

È Natale, e il Natale è sempre un buon momento per giustificare qualche auto-regalo che non ci siamo permessi durante il resto dell’anno. Questo perché, lo sappiamo bene, certi capi da montagna costano.

3consgli_01Magari avete iniziato da poco, e non avete ancora molta confidenza con materiali, marchi e capi. Qualcuno vi ha detto che quella giacca è meglio di un’altra, lì per lì gli credete pure, ma poi qualcun altro vi dice il contrario. Insomma, potete decidere se fidarvi o no, ma la verità è che non siete del tutto sicuri di capire realmente che differenza ci sia tra un prodotto di qualità e uno di quelli che se anche si rompe dopo un mese, be’, poco male. Le motivazioni che vi restano per investire parecchi soldi su qualcosa si riducono al sentito dire, e al blasone del marchio.

Quindi, come fate a decidere se e come acquistare un prodotto senza avere esperienza e competenze tecniche? Qui proviamo a darvi qualche consiglio.

 1. Consiglio uno: poco è meglio.

Abbiamo clienti che vanno a camminare con lo stesso paio di pantaloni da quindici anni: probabilmente faranno qualche lavatrice in più, e avranno cucito qualche toppa qua e là; ma vestono un capo unico con una storia e tanti ricordi. Acquistare tanto significa buttare tanto, e anche se non siete degli animalisti, per fare un piumino serve pur sempre un’oca. Per cui se non siete convinti di qualcosa, non prendetela. Spesso non servono tanti prodotti: serve solo il prodotto giusto.

3consgli_02 2. Consiglio due: andate con ordine.

Avete iniziato da poco, e magari non volete spendere tanto subito, ma quando dovete farlo volete avere un bel prodotto. Sul mercato però ce ne sono così tanti che non sapete come scegliere. Il nostro consiglio? Andate con ordine. Molti iniziano dal marchio, perché glielo ha consigliato qualcuno: non serve a nulla. Quante volte avete sentito la frase «mi serve uno zaino, un amico mi ha consigliato Black Diamond»? Ok, ma a cosa ti serve quello zaino? Se avete bisogno di uno zaino da alpinismo probabilmente Black Diamond sarà un buon consiglio, ma se dovete andare a camminare non è una grande idea. Questo non significa che Black Diamond faccia schifo, Black Diamond fa ottimi zaini, ma copre una fascia di mercato precisa, che non è detto sia quella che serve a voi. Per questo, prima di tutto scegliete la fascia di mercato che fa più al caso vostro: per camminare in estate probabilmente non vi servirà uno scarpone da alpinismo, per cui dovreste orientarvi su una scarpa più leggera e comoda (approfondiremo l’argomento più avanti). Una volta che avete deciso quale genere di prodotto vi serve potete scegliere il marchio: in genere tutti i brand hanno almeno due o tre modelli per ogni fascia di mercato, metteteli uno a fianco all’altro e scegliete in base a quello che fa più al caso vostro.

 3. Consiglio tre: lasciatevi ispirare.

Se passate da noi, potrebbe capitarvi di dover scegliere tra due prodotti molto simili di due brand diversi, o che utilizzano gli stessi materiali (prima o dopo approfondiremo anche questo!). In questo caso, il nostro consiglio è di lasciarvi ispirare. È vero, il prodotto da montagna deve essere funzionale, ma noi crediamo che la poesia che ci trasmette un prodotto sia un aspetto molto importante. Le aziende non sono tutte uguali, ognuna spinge sugli aspetti che ritiene importanti a livello identitario e culturale. Ogni brand ha una storia da raccontare, e spesso quella storia non è soltanto un contorno per vendervi la giacca.

Dietro a un marchio ci sono persone! Se un marchio non ti muove dei sentimenti, forse è quello sbagliato. A nessuno piace spendere malvolentieri, quindi non abbiate paura a preferire qualcosa che vi trasmette qualcosa: è un capo, e lo dovete pur sempre indossare.

Per questo, nel 2020, crediamo che il negozio sia ancora la dimensione migliore per vendere e acquistare: prendetevi il tempo per venire qua ad osservare i prodotti, e toccateli, annusateli, provateli.

3consgli_03Oggi l’outdoor è diventata una moda.
E molti capi tecnici sono diventati cult anche nell’abbigliamento di tutti i giorni, questo forse ci ha trasformati un po’ tutti in “fashion victims”.
I montanari d’antan storceranno il naso, ma se invece di lamentarci sfruttassimo le tendenze per sprecare meno e fare scelte più consapevoli, e quindi anche più ecologiche?

Insomma, prima di comprare un prodotto innamoratevene, solo così sarà duraturo, e tra quindici o vent’anni, quando sarà finito e sarete costretti a buttarlo via inquinando il mondo, lo potrete fare sapendo almeno di aver dato un senso alla vita di quel prodotto. Questo, almeno per oggi, è il nostro unico vero consiglio per voi.

In questo articolo abbiamo citato qua e là tanti prodotti. Ricordatevi che se siete interessati a qualcosa o avete altri dubbi, potete venire a fare una chiacchierata con noi in negozio. Altrimenti, date un’occhiata a zaini, scarpe, giacche, e abbigliamento nostro shop online.

Barbecue d’inverno?

Possiedi un barbecue o lo hai ricevuto per Natale?
Non aspettare primavera per iniziare a dare libero sfogo alla creatività, il vero “griller” non teme le stagioni.

Non c’è proprio bisogno di mettere da parte il barbecue fino alla prossima estate anzi, pensandoci bene poi rischia di diventare troppo caldo per mettersi davanti alle braci e allora è giunto il momento di sfatare il mito che vede noi italiani rinunciare a una bella grigliata da dicembre a febbraio.

arredi per esternoMagari hai acquistato da poco dei fantastici complementi d’arredo per il tuo giardino ed è un peccato metterli in letargo, invita i tuoi amici ad un barbecue a casa e stupiscili allestendo la zona cottura fuori dalla porta del soggiorno così che anche chi resta al calduccio sentirà i fantastici profumi che il cibo in cottura emana.

Chi ti assisterà davanti al barbecue potrà condividere con te un drink o una birra che di certo non rischieranno di scaldarsi, vedrai che il numero di amici che sceglieranno di farti compagnia continuerà ad aumentare.
vinbruléLe condizioni sono ideali, i vicini non si lamenteranno di odori ed eventuali fumi e non dovrete cimentarvi nella caccia alle zanzare!
I commensali rimasti in casa potranno pensare alla preparazione della tavola e a quella di un buon vin brulé che sarà di certo apprezzato da tutti!

Per velocizzare il preriscaldamento del barbecue mantieni pulito ed asciutto il sistema raccogli grassi o cenere e nel caso di barbecue a carbone tieni a disposizione un po’ di bricchetti in più.
Inizia con anticipo, i tempi si potrebbero diluire un po’ a causa della bassa temperatura esterna, griglia il più possibile a coperchio chiuso ed utilizza il termometro soprattutto perché cambiano i tempi di cottura rispetto ad un utilizzo estivo del barbecue.

piuminoStare all’aperto vedrai che non sarà un problema ma se sei freddoloso puoi pensare a un abbigliamento adeguato, ci sono marche specializzate in abbigliamento tecnico che propongono indumenti molto belli ed altrettanto performanti, non è necessario raggiungere l’Everest per apprezzarne le proprietà.

Una volta terminata la cottura il calore della casa e della bella compagnia faranno da cornice ad un appuntamento originale e decisamente appetitoso!

pizzaUna variante sul tema è un invito per mangiare la pizza, che sarà rigorosamente cucinata al barbecue servendosi degli accessori idonei.

Ho già l’acquolina in bocca….

SALDI SALDI SALDI

Se vuoi fare l’affarone di fine stagione (che poi se vogliamo dirla tutta la stagione é appena cominciata) non perdere i saldi di ERCOLE che toccano il reparto SPORTIVO che propone l’abbigliamento con sconti dal 20 al 50%, NEONATO con il 20% sulle camerette e gli accessori tipo piumoni e lenzuolini e sui sacchi invernali, il CASALINGO con il 50% di sconto su alcune linee della WALD ed il reparto BARBECUE con alcuni elementi per la cottura all’aperto a prezzi super ribassati.
Il sito è già un buono spunto per saperne di più ma non tutto è pubblicato quindi conviene fare un salto in negozio entro il 28 febbraio 2016 ed approfittare delle varie opportunità.